Categoria: Arte

L’icona bizantina e la forma del sacro

L’icona bizantina e la forma del sacro

La Sacra Scrittura influenza da sempre la letteratura, l’etica e la cultura di buona parte del mondo. Essa è anche il più grande codice iconografico mai esistito da cui hanno preso ispirazione artisti di ogni epoca. Il Concilio di Nicea del 787 decretò che le immagini sacre erano ammesse in quanto se il Figlio di Dio si è incarnato, gettando un ponte tra visibile ed invisibile, allora è concesso evocarne il mistero attraverso rappresentazioni artistiche.

Giovanni Pisano: monumento funebre a Margherita di Bramante

Giovanni Pisano: monumento funebre a Margherita di Bramante

L’opera, chiamata anche il «sollevamento di Margherita di Bramante», è realizzata in marmo di Carrara e, anche se frammentata, ha il potere di proiettare potentemente l’osservatore in una profonda dimensione spirituale. Il corpo di Margherita è rappresentato nel momento della resurrezione.

Leonardo e la nascita della Fisiognomica

Leonardo e la nascita della Fisiognomica

Leonardo da Vinci fu iniziatore degli studi sulla Fisiognomica. L’artista autentico è colui che sa trasporre nei volti dei soggetti il contenuto della loro anima. Charles Darwin si avvalse degli studi sulla mimica per formulare le sue teorie. La fisiognomica si avvalse anche della tecnica fotografica quando questa cominciò a diffondersi. Sembra proprio che l’affermazione «gli occhi sono lo specchio dell’anima» sia fisiognomicamente fondata.

Translate »